martedì 30 dicembre 2008

"BASTAVA SOLO RESPIRARE"





La stessa identica sera di un anno fa' "Bastava solo respirare un po'" invece la bastarda malattia che noi tutti conosciamo fin troppo bene non ha permesso al mio piccolo "Pupazzo" di farlo. Oggi ci guarda e ci protegge da lassu' e sicuramente e' orgoglioso di noi per tutto quello che abbiamo fatto fin'ora.
Nella nostra vita quotidiana c'e' un vuoto, un baratro, non dimentichero' mai il suo sguardo, che ad appena un mese di vita riusciva ad attirare l'attenzione di tutti, ma soprattutto a far capire la sua volonta', come quando mi chiedeva "prendimi in braccio e poggiami sulla spalla", qualcuno mi diceva "nooo!!!! non farlo perche' si abituera' ad essere preso e coccolato in braccio e sarete rovinati!!!!" l'istinto mi diceva che dovevo fregarmene ed ho fatto bene, era l'unico modo per dormire e riposare sereno, l'ho fatto tutte le volte che mi e' stato chiesto dal mio "Pupino", l'ho fatto anche senza la sua richiesta perche' capivo che era per lui un beneficio, l'avrei fatto per tutta la vita.

Non dimentichero' mai il suo sguardo quando durante il suo ultimo ricovero, noi piangevamo per tutto e lui con quei suoi occhi stupendi ed espressivi mi guardava come per dire..... " non devi, non devi, non devi piangere!!!!!"

Con il mio "Pupo" in braccio insieme abbiamo dormito, abbiamo cenato, abbiamo pranzato, abbiamo fatto tanti, ma proprio tanti KM in giro per casa, purtroppo non ho nessuna foto con lui ma mi sono rimasti i suoi sorrisi, il suo profumo, il suo ciuccio che conservo gelosamente soprattutto di notte, il suo amore ed il mio immenso amore per lui, ma soprattutto il fatto di averlo tenuto in braccio sentendo battere il suo forte cuoricino fino all'ultimo attimo.

La Mamma l'anno scorso ha detto qualcosa di inappellabile "Sei stato un dono talmente dolce da non avere il tempo di assaporare"
Da quando ci sei Tu nella nostra vita la nostra esistenza ha preso un'altra direzione piu' significativa ed utile.

Non sono bravo a scrivere per questo non l'ho mai fatto prima, ma oggi era doveroso e cosi e' stato.

Sei la cosa piu' bella (assieme alla tua Mamma) che mi sia capitata nella vita.
Ciao mio piccolo grande "Pupazzo" Ti amo, sei sempre nel mio cuore e nei miei pensieri.

Giovanni il papa' di Nathan

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Un abbraccio fortisimo anche dalla tua zia costona Viviana.Non ho avuto il piacere di conoscerti quando ancora rendevi meravigliose le giornate di amma e papà, ma ho imparato ad amarti attraverso le parole dei tuoi genitori.
Anch'io come papà Giovanni so che da lassù ci guardi insieme al mio Gregorio e che non ci lascerete mai soli.Vi amo tutti piccoli angeli per la gioia che avete saputo dare alle nostre esistenze

Anonimo ha detto...

che bello finalmente un padre che si esprime, esprime i propri sentimenti,le sue sensazioni.Il suo amore per il proprio piccolo...Grande Giovanni,Grande Nathan,che ha permesso tutto cio'...Grande Daniela per tutto cio' che ha fatto fino ad ora ,è per tutto cio' che arrivera' dopo.Vi abbraccio forte forte... Buon anno a tutti voi....

Anonimo ha detto...

Grazie piccolo grande Nathan!

Anonimo ha detto...

Nathan sarà sempre con voi, sicuramente orgoglioso di quello che state faccendo! A me continuano a dirlo con Riccardo(nn tenerlo sempre in braccio, si vizzia!). A tutti quelli che me lo dicono rispondo che la vita mi ha insegnato a nn dare mai tutto per scontato e finchè posso terrò il mio piccolo in braccio, lo bacierò e coccolerò perchè voglio godermelo fino infondo. un abbraccio e un augurio speciale per il nuovo anno baci Rita

Gloria ha detto...

Nathan è l'angelo di tutti, bimbo forte, grande e fragilissimo. Ai miei figli racconto di lui perchè sia loro amico, perchè solo lui può insegnargli a non temere il dolore, a combattere il silenzio e l'ignoranza.

Francesca ha detto...

ieri non mi sono collegata ma vi ho pensato tanto, tantissimo... quanto amore in questo post, l'amore che vi ha donato Nathan che vi guarda e vi protegge dall'alto!
Non ti ho conosciuto piccolo, ma la tua mamma e il tuo papà ti fanno rivivere in ogni loro respiro e ogni volta che penso a te non penso ad un bambino che non c'è più, ma ad uno splendido angelo che vivrà per sempre...
Vi abbraccio con affetto!

Francesca

tagedimax ha detto...

Ho molto pudore a lasciare un commento. Mi sento inadeguato di fronte alla vostra storia e alla vostra forza. Un forte abbraccio e un augurio di un sereno anno.

Anonimo ha detto...

Il vuoto che resta dopo non reisco a immaginarlo, ma non c'è che sera che mentre Sebastiano dorme e gli metto la NIV non gli do un bacio e gli sussurro di non andarsene mai via, perchè nonostante tutto penso che il giorno che lui se ne andrà la vita avrà meno senso e meno sapore... Vi ammiro per la forza, forza che non so se potrò mai avere. un bacio a voi e un pensiero per Nathan e il fratellino in arrivo.. Gius

Anonimo ha detto...

ti voglio troppo bene amore mio non dimentichero mai il giorno che mi hai fatto un sorrisino sei troppo importante per me ciaoreste

Anonimo ha detto...

n. b. ho dimenticato a firmarmi il 27 febbraio 2009 ore 18:58 la zia maria danielaciao e